Toro

Caratteristiche del segno
21 aprile - 21 maggio




Condividi:
Il Toro: immagine di J. Hevelius
Il Toro, l'animale simbolo della fertilità e della terra, è il rappresentante di questo Segno, che governa un periodo dell'anno di primavera ormai consolidata. Le giornate sono lunghe, l'aria è mite, la natura è in fiore; le eventuali giornate grigie sono solo una breve pausa che non ostacola il cammino ormai sicuro verso l'estate. Segno di Terra, Fisso (corrispondente alla metà della primavera), il Toro è un Segno solido, costante, coerente. Il nativo del Toro è fisicamente resistente, è paziente e tenace nel perseguire i propri scopi. Previdente e dotato di senso pratico, prende le decisioni con lentezza, sa meditare, in modo da poter valutare tutti gli aspetti del caso. Anche nell'apprendimento è lento, metodico e capace di concentrarsi; in tal modo è in grado di assimilare bene ciò che impara e di andare avanti, ampliando il suo bagaglio di conoscenze. Per questo anche nel lavoro sa costruire con metodo e gradualità qualcosa di importante.
Concreto e realista, tende ad essere conservatore, e a rimanere legato alla famiglia di origine. Ha un po' di paura del nuovo e preferisce percorrere sentieri già battuti. Ambizioso e attaccato alle cose materiali, tende ad essere un po' egoista. È introverso e tende a non mostrare i suoi sentimenti; tuttavia nel profondo è facilmente irritabile, e a volte questo lato viene fuori con reazioni irruente o eccessive. Nei rapporti sociali è pacifico e mite, amabile e affettuoso. Le rare volte che si arrabbia, però, è bene girare alla larga. Tende ad essere vendicativo e a non dimenticare i torti subiti. Nella vita sentimentale tende ad essere istintivo. È passionale, possessivo e geloso. Il suo pudore lo porta a non aprirsi facilmente; nell'approccio è introverso. Governato da Venere, che in questo Segno è simbolo di fecondità e contatto con la natura, il nativo del Toro è vulnerabile alle tentazioni della carne. È sensuale, ama la vita all'aria aperta e i piaceri della tavola. È goloso e rischia di ingrassare. È pigro e ama le comodità e gli agi; dà importanza al denaro come base per la sicurezza e la comodità della vita.
Venere è il governatore del Toro
L'uomo Toro
L'uomo Toro è paziente e gran lavoratore. Conscio delle proprie possibilità, ama i compiti difficili, che svolge con metodo, sicuro di arrivare alla meta. Fisicamente è forte e riesce negli sport pesanti. È un buongustaio e predilige i cibi gustosi e sani; ricorda i posti dove ha mangiato bene, e ama tornarvi regolarmente. È portato per le arti e in particolare per la musica. Sa essere un buon amico, ma non ama le persone che si lamentano e non si danno da fare, perché lui sa risolvere i problemi da solo. Nell'approccio con la partner è prudente e introverso, e ha bisogno di tempo. E' però sensuale e tende a innamorarsi subito di una donna bella. Quando il rapporto è consolidato, è affidabile e affettuoso, anche se un po' prevedibile. Ama coccolare e viziare la partner, non dimentica gli anniversari ed è generoso. È capace di dare affetto e concretezza anche ai figli. Gli piace dominare ed essere ascoltato. In ogni caso, vuole che i suoi difetti siano tollerati. È geloso e non sopporta l'infedeltà. Per la sua onnipresenza può risultare un po' soffocante per la partner. Se il rapporto dà segni di cedimento, è ostinato e non sopporta l'idea che possa finire.
La donna Toro
Rispetto all'uomo, la donna Toro è più estroversa e disinvolta; a volte è un po' impulsiva. L'influsso di Venere la rende bella e affascinante, e anche un po' civettuola. Ama i gioielli e ha buon gusto nel vestire. Rimane però di fondo una persona seria, concreta, capace di realizzarsi nel lavoro e nella famiglia. Per lei il denaro è importante, è oculata e non ama sperperare. È riservata e non ama far conoscere i suoi problemi. Si mostra in buona forma anche se non sta bene. È affettuosa e ama viziare e coccolare il partner. In generale, le piace fare qualcosa per gli altri. Le piace il flirt, ma non va fino in fondo per non avere complicazioni e non rovinare il rapporto con il partner. Del resto è gelosa e non sopporterebbe che il partner fosse infedele. Ama la natura, e le piace coltivare un giardino o delle piante di appartamento, come pure trasformare e abbellire le cose; è una perfetta padrona di casa. Le piace collezionare piccoli oggetti e soprammobili. Quando sceglie un regalo, tende a orientarsi sull'utilità e la praticità. Nelle situazioni difficili e complicate sa trovare in sé forze di riserva grazie alle quali andare avanti e risolvere, prima o poi, i problemi.
La prima decade
I nati nella prima decade del Segno hanno come Pianeta di riferimento personale Venere, che dunque ha una potenza raddoppiata, rendendo il nativo perseverante, vitale e volitivo. In genere si tratta dunque di un influsso positivo, che dona pacatezza di carattere, socievolezza e costanza nei rapporti, e anche amore per la natura e per la bellezza in generale. Una certa costanza si rivela però anche nelle antipatie. Nei confronti delle persone care (e degli altri in generale), c'è la tendenza ad essere generosi e desiderosi di dare aiuto e protezione. Vi è anche la tendenza ad amare il lusso e una vita comoda e agiata.
La seconda decade
I nati nella seconda decade del Segno hanno come Pianeta personale Mercurio. Il Pianeta più vicino al Sole e il più veloce del Sistema solare, è il simbolo della razionalità e del desiderio di conoscenza. Esso dona capacità di osservare le cose, di apprendere e di ricordare, rendendo il già predisposto nativo del Toro, ancor più capace di studiare e di imparare con metodo. Aiuta ad essere avveduti e a prendere decisioni oculate, e rende versatili e accorti nelle diverse situazioni. Le capacità dialettiche e il desiderio di comunicazione scritta e orale sono spiccati. Anche la coordinazione psico-motoria è favorita da questo Pianeta.
La terza decade
I nati nella terza decade del Segno hanno come Pianeta personale Saturno, il Pianeta della costanza, della perseveranza, della capacità di raggiungere degli obiettivi attraverso l'auto-disciplina e la forza di volontà. Saturno induce alla pazienza e alla prudenza. Legato alle tappe più importanti e alle prove della vita, Saturno è il Pianeta del destino. Attraverso il superamento di difficili prove rende inoltre magnanimi di spirito e saggi. Il Toro è già paziente e tenace; grazie a Saturno, può diventare più capace di sopportare situazioni difficili, di accettare il sacrificio e la rinuncia per raggiungere uno scopo; può essere anche meno istintivo nella vita sentimentale.
Il simbolo astronomico del Toro

Torna ai segni zodiacali