Capricorno

Caratteristiche del segno
22 dicembre - 19 gennaio




Condividi:
Capricorno: immagine di J. Hevelius
Il Capricorno, mitico animale dal corpo di capra e dalla coda di delfino, simboleggia la natura ambivalente di un Segno influenzato dall'ascetismo e dal contatto con il divino. Il periodo annuale in cui il Sole si trova nel Capricorno è un periodo invernale, duro, caratterizzato da giornate brevi, con il Sole basso sull'orizzonte e la natura in silente difesa e lotta contro il freddo e le avversità. Il Capricorno è un Segno Cardinale, dal momento che inizia con il solstizio d'inverno: durante questo periodo le giornate, dopo aver toccato la punta minima, cominciano ad allungarsi, annunciando una lontana promessa di rinascita, di risveglio. Il Capricorno è un Segno di Terra, dunque dal carattere statico, che favorisce la concretezza e la natura critica.
Questo Segno è governato da Saturno, il Pianeta del destino e della coscienza, che spinge le persone verso lo sviluppo sociale e dello spirito. Oscuro e tormentato, ma anche fonte di intelligenza, senso critico, resistenza al dolore e alla fatica, Saturno assicura la capacità di costruire nel tempo qualcosa di importante: spesso il successo dei nati sotto l'influenza di questo Pianeta arriva con la maturità. I nati nel Capricorno sono dunque autonomi e amanti della libertà, ma hanno senso del dovere e autodisciplina. Conoscono il senso di responsabilità, sono coraggiosi, pazienti e perseveranti. Sono solitari, ma in fondo desiderano aprirsi agli altri, anche se lo fanno in maniera astratta, per cui sono generosi (a volte anche troppo) e leali, ma in loro rimane una insicurezza di fondo che li rende riservati e a volte timidi. Per questo motivo, anche se i nati nel Capricorno sono apprezzati per le loro doti e dunque rispettati, rimane difficile riuscire ad aprire la loro corazza e stabilire con loro un rapporto profondo, e del resto il loro modo di porsi può incutere un certo timore. Portati a una vita semplice, i nati nel Capricorno preferiscono circondarsi di persone genuine, delle quali apprezzano l'affidabilità e da cui desiderano ricevere un senso di sicurezza: dagli altri vogliono essere trattati con lealtà e rispetto, e non sopportano le menzogne e i tradimenti. Hanno molti interessi e sono portati per gli studi, anche se non amano applicarsi troppo.
Saturno è il governatore del Capricorno
L'uomo Capricorno
I nati nel Capricorno di sesso maschile hanno ideali molto alti; chiedono molto agli altri, ma soprattutto a se stessi. Questo carattere così esigente può essere fonte di frustrazione e di tendenze malinconiche e pessimistiche: sarebbe bene che l'uomo Capricorno cercasse di notare anche il lato positivo nelle cose e nelle persone, a cominciare da se stesso. Nel lavoro l'uomo Capricorno è affidabile e competente. Ma nei rapporti sociali la sua riservatezza può essere fonte di malintesi nei confronti degli altri, soprattutto della partner. La sua timidezza non sempre viene avvertita, e spesso non riesce a comunicare i propri sentimenti. Inoltre in lui covano passioni represse e nel suo intimo egli sa di essere molto più focoso di come appare. Ma invece di mostrarlo, preferisce attendere che arrivi la persona giusta che se ne renda conto e lo sappia sbloccare: così però rischia la solitudine e il rimpianto. L'uomo Capricorno tende ad essere geloso, anche se non ama mostrarlo, e in ogni caso riesce a contenere questo sentimento con la propria razionalità. Nel complesso però è un ottimo partner, affidabile e razionale, sensibile e dotato di molte qualità, che però occorre saper cogliere e apprezzare.
La donna Capricorno
Le persone di sesso femminile nate nel Capricorno sono persone interessanti, dalle molteplici qualità, mai banali o scontate. La donna Capricorno è affidabile nel lavoro come in famiglia. Nei rapporti sociali può risultare tuttavia un po' fredda, orgogliosa, diffidente. Spesso è scettica nei confronti del matrimonio, e comunque ci vuole tempo per riuscire a conquistarla. Ma se concederà di farsi conoscere e avvicinare, gli altri potranno apprezzare la sua grande sensibilità e la sua capacità di legarsi. La donna Capricorno è una partner difficile ed esigente, ma che dà molto a chi ritiene degno di starle accanto. Nonostante la diffidenza iniziale, è portata per i rapporti stabili e profondi. Rimane però sempre autosufficiente e sicura di sé, per cui occorre saper rispettare i suoi spazi e la sua indipendenza. In famiglia e con gli amici, si rivela inaspettatamente capace e desiderosa di aiutare gli altri: nonostante il suo atteggiamento altero, è infatti capace di dare i giusti consigli, per via della sua razionalità che non è mai disgiunta da una notevole sensibilità. E' però testarda, un po' egocentrica e permalosa, per cui bisogna saperla prendere per il verso giusto.
La prima decade
I nati nella prima decade del Segno hanno come Pianeta personale Saturno, che dunque raddoppia la sua influenza, rendendo i nativi decisamente chiusi e introversi, molto (forse troppo) coscienti di sé e del mondo che li circonda. La tendenza a resistere, a cercare la stabilità, può portare ad un atteggiamento generalmente conservatore, ma anche tenace e perseverante, capace di molta pazienza e fermezza nelle proprie idee e nei propri progetti. Anche la capacità di gestire i propri risparmi e di tenere sotto controllo la propria situazione economica è molto sviluppata. Il consiglio è quello di imparare, ogni tanto, a lasciarsi andare.
La seconda decade
I nati nella seconda decade del Segno hanno come Pianeta personale Venere, che stempera un po' il carattere del Capricorno, portando una certa inclinazione alla bellezza e alle arti, e anche più dolcezza e sensualità. Anche l'umore è più allegro. Buone anche la costanza e la determinazione. Nella sfera sentimentale vi è invece un contrasto tra Venere e Saturno, il governatore del Segno, che con la sua coscienza sempre vigile mal sopporta di perdere il controllo a causa delle pulsioni, che giudica irrazionali. La spinta all'amore e ai sentimenti può venire repressa, e ne possono derivare così una certa frustrazione e la difficoltà ad aprirsi e ad esternare i propri sentimenti.
La terza decade
I nati nella terza decade del Segno hanno come Pianeta personale Mercurio, che è il Pianeta dell'intelletto e della razionalità, qualità che risulteranno dunque rafforzate, in combinazione con il già razionale e cosciente Saturno. I problemi possono invece sorgere per il fatto che Mercurio, Pianeta veloce e volatile, conferisce una certa instabilità di fondo, soprattutto in combinazione con l'oscuro e tormentato Saturno. Il carattere può risultare così indeciso, e il nativo potrà rimanere spesso bloccato nelle scelte perché tenderà a valutare in maniera troppo cerebrale e analitica tutte le variabili. Buone invece le capacità commerciali e la gestione dei propri risparmi.
Il simbolo astronomico del Capricorno

Torna ai segni zodiacali