Ariete

Caratteristiche del segno
21 marzo - 20 aprile




Condividi:
L'Ariete: immagine di J. Hevelius
L'Ariete, il primo Segno dello Zodiaco, è il Segno della primavera, della rinascita, dell'energia e della vitalità giovanili. Segno Cardinale, in quanto dà inizio dalla primavera, è caratterizzato dal Sole che diventa sempre più alto sull'orizzonte, dalle giornate che si allungano e diventano più lunghe delle notti, dalla natura che si risveglia e ricomincia a germogliare, a crescere. L'Ariete vive del calore, dell'energia e della creazione di un Segno di Fuoco. E' governato da Marte, il Pianeta della forza vitale e dell'emancipazione dall'autorità.
I nati nell'Ariete sono impulsivi, e prendono la vita con entusiasmo. Vogliono tutto e subito. Amano le avventure, si buttano a capofitto su ogni nuova esperienza, sempre con gioia ed irruenza, sempre come fosse la prima volta. Nelle loro azioni amano essere i primi, i pionieri, le guide, i capi. Sono socievoli, spontanei e sinceri, e sono in grado di farsi sempre nuovi amici. Aperti e leali, si aspettano di essere trattati allo stesso modo dagli altri, ma non sempre questo si verifica. In fondo sono fragili, ed hanno continuamente bisogno di misurarsi con la realtà e con gli altri. I nati nell'Ariete non accettano di buon grado di essere sottoposti all'autorità altrui, di dover obbedire, e non sopportano le regole e i divieti. Vivono in un eterno presente, ed anche se amano impegnarsi, hanno difficoltà a fare piani a lungo termine. Ma poiché sono testardi, di fronte agli ostacoli possono diventare ostinati.
Nella sua incoscienza e avventatezza, il nato nell'Ariete ha scarsa consapevolezza di sé e non è capace di imparare dai propri errori. Nel suo egocentrismo, può compiere azioni contraddittorie senza rendersene conto. Il più delle volte è generoso, ma se c'è di mezzo direttamente il denaro può rivelarsi avaro. È idealista ed ha uno spiccato senso della giustizia, ma può tendere ad imporre la sua visione agli altri e ad essere autoritario. Se commette un torto non ama chiedere scusa. Più che di amori duraturi, è capace di infatuarsi e di innamorarsi alla follia, ma proprio per questo può anche essere infedele. In amore ama fare il primo passo, ama la conquista, soprattutto se la preda è difficile; ma poi magari non approfondirà la conoscenza e passerà oltre. Per lui comunque l'amore è fondamentale: ha sempre bisogno di avere un oggetto d'amore.
Marte è il governatore dell'Ariete
L'uomo Ariete
L'uomo Ariete è emotivo e impulsivo; è fragile nel profondo, ma è attivo e socievole, coraggioso e intraprendente. In fondo è un bambino, capace di entusiasmarsi facilmente, come anche di deprimersi di fronte agli ostacoli o se non si sente benvoluto o si sente rifiutato o maltrattato. E' competitivo, e può facilmente dedicarsi a qualche sport. In ogni caso nelle competizioni odia perdere. Generoso e leale, è così spontaneo da essere quasi ingenuo. È un ottimo amico, è trascinante ed è l'anima della compagnia, ma poiché ama la lealtà e non conosce le mezze misure, se si sente tradito abbandona per sempre. Ama l'indipendenza anche nella vita lavorativa. Spesso eccelle nella musica, nella politica e nelle attività che richiedono carisma e doti organizzative. È ottimista e sa rialzarsi presto dalle sconfitte. Però una vita troppo monotona o delusioni troppo grandi potrebbero portarlo alla lunga a perdere l'entusiasmo e a renderlo apatico e demotivato. E' molto affascinante e ama fare conquiste, ed essendo incostante e rivolto più alla quantità che alla qualità, può far soffrire la partner. Come padre trasmette ai figli l'entusiasmo e l'amore per la libertà, al punto da trascurarli un po' nei loro momenti di difficoltà.
La donna Ariete
Pur essendo dolce e sensibile, la donna Ariete è attiva, intraprendente e autonoma. Attraente e ricercata, è un'ottima organizzatrice, così che si trova spesso a dover ricoprire dei ruoli maschili. Più saggia dell'uomo Ariete, è spesso un sostegno per amici e parenti; gli altri le chiedono spesso consigli, che lei dà volentieri, ma non ama dover constatare che gli altri si appoggiano a lei e le chiedono aiuto, perché pensa che se fossero efficienti come lei, potrebbero fare da soli. Dotata di spirito pratico, ama la libertà e sa costruirsi da sola un'indipendenza economica, spesso con attività proprie. Ama viaggiare e conoscere gli usi e costumi altrui. Ama le manifestazioni di vitalità primitiva, l'arte, il folklore e l'artigianato etnico. Gelosa e possessiva, sente il bisogno di un partner più forte di lei, capace di dominare la sua forza di carattere; ma è raro che ciò accada, e così si troverà a dover essere lei la persona forte nella coppia, cosa che però potrebbe benissimo funzionare: lei sarà un punto di riferimento fondamentale per la vita e la carriera del partner. Con i figli e i nipoti sa essere affettuosa e protettiva.
La prima decade
I nati nella prima decade del Segno hanno come Pianeta di riferimento personale Marte, che dunque ha una potenza raddoppiata, ed esalta il carattere dell'Ariete, conferendo grande forza ed impulsività, coraggio ed entusiasmo, grande memoria e capacità di imparare rapidamente, ma anche impazienza e irritabilità verso gli altri se non si rivelano alla propria altezza. Inoltre i nati nella decade saranno indipendenti, capricciosi e perseveranti. C'è il rischio di un'eccessiva aggressività.
Attenzione all'alimentazione e alla cura del proprio corpo: la tendenza all'eccesso e la mancanza di moderazione potrebbero comportare uno stress sull'organismo.
La seconda decade
I nati nella seconda decade del Segno hanno come Pianeta personale il Sole. Al centro del Sistema solare, la nostra stella è fonte di vita e aiuta a bilanciare il carattere dell'Ariete, comportando amore per il cambiamento, senso dell'onore e grandi ambizioni personali. In tal modo il nativo dell'Ariete avrà un valido aiuto nel portare a termine ciò che ha iniziato, e tenderà ad essere un po' meno impulsivo e un po' più capace di impegnarsi a fondo e di assumersi le responsabilità, rispetto alle caratteristiche generali del Segno. Il Sole governa l'auto-individuazione, l'auto-espressione e l'auto-realizzazione, dunque il processo che ci porta a conoscere noi stessi e ad essere noi stessi.
La terza decade
I nati nella terza decade del Segno hanno come Pianeta personale Giove, il Pianeta della fortuna e della nobiltà di carattere. La sincerità e l'espansività già tipiche dell'Ariete sono rinforzate. La testardaggine e l'egocentrismo sono invece temperate dalla magnanimità e dal senso morale che il Pianeta più grande del Sistema solare conferisce ai nati in questa decade. Inoltre Giove conferisce un senso di appagamento e di sazietà, di buon umore e allegria, che può contribuire a contrastare l'avventatezza e l'ostinazione così tipiche dell'Ariete. Come Pianeta del potere e del denaro, Giove aiuta poi a raggiungere il successo e la ricchezza.
Il simbolo astronomico dell'Ariete

Torna ai segni zodiacali