Acquario

Caratteristiche del segno
20 gennaio - 18 febbraio




Condividi:
Acquario: immagine di J. Hevelius
L'Acquario è tradizionalmente raffigurato come un uomo che porta un'anfora (a volte due) da cui viene versata a terra dell'acqua, simbolo di benedizione e protezione. Il periodo dell'Acquario è un periodo di inverno avanzato (poiché si trova al centro della stagione invernale, il Segno è detto Fisso), ancora freddo ma con le giornate che si allungano, con la primavera imminente ma che ancora non arriva, con la pioggia che bagna una terra ancora spoglia ma che presto darà i suoi primi segni di rinascita. L'annuncio della rinascita primaverile fa dell'Acquario un Segno proiettato verso il futuro, portato a creare e a fare progetti, ma anche aperto verso gli altri, desideroso di comunicare, di circondarsi di amici e di collaboratori. L'Acquario è anche amante del mistero, dell'imprevisto e degli enigmi.
Segno di Aria, è caratterizzato da libertà e adattabilità. Non ama infatti i dogmi, le pedanterie, gli schemi fissi e la routine. Con i piedi per terra ma dotato di immaginazione e fantasia, realista ma anticonformista, l'Acquario è l'inventore per eccellenza, soprattutto nelle discipline tecniche. Spesso è attivo in campo sociale e ama cercare di migliorare la vita materiale delle persone grazie al progresso tecnico-scientifico. Per la sua voglia di novità e di cambiamento, non sempre però riesce a portare a termine i progetti iniziati. Rischia infatti di essere troppo eccentrico, smodato e confuso. L'Acquario è un Segno dominato da due Pianeti: Saturno e Urano. Il primo porta senso critico e mancanza di pregiudizi, il secondo originalità e intuizione. La compresenza di due principi diversi rende questo Segno un po' instabile, con il rischio di cadere in periodi di depressione e pessimismo. Nel lavoro i nati nell'Acquario amano essere indipendenti, non amano essere sottoposti ad un capo. Nei rapporti sociali sono amabili ma poco affidabili, e tendono ad essere un po' esibizionisti; in certi casi possono essere un po' intolleranti. In famiglia sono apparentemente arrendevoli, ma finiscono sempre per fare ciò che desiderano, e se i rapporti sono troppo soffocanti, prima o poi si allontaneranno. In amore sanno vivere grandi passioni, ma la loro instabilità si può riflettere negativamente nel rapporto. Sensibili e anche sentimentali, amano stare con gli altri e tengono all'amicizia, ma nel rapporto di coppia sono un po' sfuggenti.
Saturno è il governatore dell'Acquario
L'uomo Acquario
L'uomo nato nell'Acquario è indubbiamente affascinante, trascinante nei suoi progetti e nel suo modo di fare. Intelligente e dotato di savoir faire, è ambito dalle donne ma si concede difficilmente. La sua originalità si può manifestare in due modi antitetici fra loro: può essere particolarmente elegante, oppure trasandato e incurante delle apparenze. In ogni caso, saprà mantenere un modo di fare educato. È generoso e ama aiutare gli altri, ma tende ad essere un po' esibizionista, anche negli atti di altruismo, e non è molto affidabile essendo spesso dimentico del passato e delle promesse. Apparentemente non cambia il tono d'umore, ma questo avviene soltanto perché tende a non mostrare gli alti e bassi e a non esternare i propri problemi, anche se può a volte manifestare qualche breve scatto di nervosismo. In amore si interessa più all'amicizia e all'affinità con una donna che all'aspetto fisico; è più affettuoso che passionale. Non è geloso e non riesce a comprendere questo sentimento negli altri. Nel lavoro ama poter confrontarsi con le novità ed esercitare la propria inventiva, soprattutto in ambito tecnico-scientifico; è però un po' pigro.
La donna Acquario
Affascinante e all'avanguardia, la donna Acquario è capace di dare e desiderosa di ricevere stimoli: ha dunque bisogno di un compagno versatile e interessante. Più fredda dell'uomo Acquario, non ama le relazioni monotone, e lei stessa nel tempo mostra i diversi lati del proprio carattere, risultando agli altri difficile da capire. Anche se a prima vista appare amabile e simpatica, nel profondo è eccentrica e capricciosa. E' egoista, e in amore tende a non lasciarsi troppo andare. Ha un buon intuito e ama affidarsi al proprio istinto, grazie al quale sa essere un'amica capace di dispensare buoni consigli, ma a volte l'istinto la porta a prendere decisioni drastiche e imprevedibili, come quella di mollare il partner da un momento all'altro. Avere a che fare con lei è dunque difficile, ma è sicuramente stimolante. In genere tende a fidarsi degli altri e a rispettare la loro libertà; non ama sorvegliare il partner, ma nei suoi confronti può essere un po' diffidente e anche gelosa. Come madre è un po' anticonformista: preferisce insegnare ai figli l'importanza della libertà e dell'individualismo piuttosto che il senso del dovere, e anche il senso della giustizia. E' una buona lavoratrice e ha le mani d'oro nell'ideare e costruire cose utili e pratiche; in generale è portata per il lavoro intellettuale in campo tecnico e per l'arte.
La prima decade
I nati nella prima decade del Segno hanno come Pianeta personale Urano, il cui influsso risulta così raddoppiato. Urano è il Pianeta dell'imprevedibilità e dell'originalità, del cambiamento e dell'affermazione personale. La personalità del nativo della decade risulta magnetica e originale, con un certo rischio di un eccessivo esibizionismo. Problemi possono sorgere nella vita sentimentale, che può essere movimentata e instabile. Il consiglio è di cercare un po' di stabilità, di portare avanti le decisioni prese, di non mettere sempre in discussione tutto, a partire da se stessi. Nella vita, avere dei punti fermi può risultare utile.
La seconda decade
I nati nella seconda decade del Segno hanno come Pianeta di riferimento personale Mercurio. Il Pianeta più vicino al Sole è il simbolo della razionalità e del desiderio di conoscenza. Esso rende capaci di osservare le cose, di apprendere e di ricordare, e in combinazione con Urano (uno dei governatori del Segno), rende notevoli le capacità intellettuali del nativo. Inoltre Mercurio favorisce le capacità commerciali e in generale rende abili nelle attività economiche e finanziarie. Mercurio aiuta inoltre ad essere avveduti, e rende versatili e accorti nelle diverse situazioni. È però un Pianeta veloce, che favorisce l'instabilità, già tipica dell'Acquario.
La terza decade
I nati nella terza decade del Segno hanno come Pianeta personale Venere, che conferisce un po' più di costanza ai nativi dell'Acquario, sia nelle simpatie che nelle antipatie. L'influsso del Pianeta dell'amore e della bellezza rende inoltre il nativo vitale e allegro, dona pacatezza di carattere e socievolezza, e amore per la natura e per il bello. La combinazione con Urano (uno dei governatori del Segno) rende ancor più spiccate le attitudini artistiche. Nei confronti delle persone care (e degli altri in generale), c'è la tendenza ad essere generosi e desiderosi di dare aiuto e protezione. Vi è anche la tendenza ad amare il lusso e una vita comoda e agiata.
Il simbolo astronomico dell'Acquario

Torna ai segni zodiacali