Orizzonte

Glossario astronomia

Condividi:

Per un osservatore posto sulla Terra, in ogni istante è in visibile in linea teorica solo una metà della sfera celeste (emisfero), ossia quella che si trova al di sopra della linea dell'orizzonte.
L'orizzonte apparente viene definito come la circonferenza con centro sull'osservatore che separa la terra dal cielo, generata dall'intersezione tra la sfera celeste e il piano tangente alla superficie terrestre nel punto in cui si trova l'osservatore.
In pratica però, l'orizzonte apparente coincide con l'orizzonte reale (la linea di orizzonte effettivamente percepita dall'osservatore) soltanto per un osservatore situato sulla superficie dell?oceano, in quanto sulla terraferma la visuale è sempre ostacolata da alberi, montagne, edifici ecc.
A rigore l'emisfero visibile viene definito come parte della sfera celeste posta al di sopra dell'orizzonte astronomico, vale a dire la linea circolare generata dall'intersezione tra la sfera celeste e il piano passante per il centro della Terra e perpendicolare all'asse di congiunzione tra quest'ultimo e il punto della superficie terrestre in cui si trova l'osservatore. A causa della distanza indefinitamente grande della sfera celeste dall'osservatore, tuttavia, orizzonte astronomico e orizzonte apparente sono pressoché coincidenti.