Pegaso

Le costellazioni

Condividi:
La costellazione di Pegaso

Il Pegaso è una bella e grande costellazione, tipica del cielo autunnale. E' facilmente riconoscibile per via del famoso asterismo chiamato "Quadrato di Pegaso", un quadrato formato da quattro stelle, una delle quali in realtà si trova al confine del Pegaso, in una costellazione vicina (Sirrah o Alpheratz, la più luminosa della costellazione di Andromeda).
Le altre tre stelle che formano il quadrato sono: Markab (Alfa Pegasi), "la sella" del cavallo alato; Scheat (Beta), "la spalla"; e infine Algenib (Gamma).
Dall'Italia, il Quadrato di Pegaso si può ammirare quasi allo zenith verso la mezzanotte in estate avanzata, e in autunno nelle ore che precedono la mezzanotte.
Oltre alle tre stelle del quadrato, un'altra stella brillante è Enif (Epsilon), "il naso", una stella dalla notevole variabilità intrinseca.
Il quadrato di Pegaso
Il quadrato di Pegaso e Enif

Una stella di notevole interesse è 51 Pegasi, dal momento che è la prima stella intorno alla quale si sia scoperto, nel 1995, un pianeta orbitante. Distante da noi 48 anni luce e di magnitudine apparente 5,49, la stella è visibile anche ad occhio nudo in condizioni di cieli tersi e bui. 51Pegasi è simile a Sole (una nana gialla), ma il pianeta sembra essere troppo grande per ospitare la vita, dal momento che ha una massa troppo grande, ed è troppo vicino al suo sole (e dunque verosimilmente troppo caldo).

Tra gli oggetti non stellari si segnala un oggetto catalogato da Messier, l'ammasso globulare M15, uno dei più densi conosciuti, che può essere osservato già con un binocolo, dal momento che ha una magnitudine complessiva di 6,4.
M15
L'ammasso globulare M15

Tra le galassie, segnaliamo la galassia a spirale NGC7331, interessante perché sembra essere molto simile alla nostra Via Lattea. Dovrebbe essere composta all'incirca da 140 miliardi di stelle, ed è così che dovrebbe apparire la nostra galassia se vista da fuori. Dista da noi 50 milioni di anni-luce.
La galassia NGC7331
La galassia a spirale NGC 7331

Nel Pegaso si può osservare (ma con strumenti sofisticati) un interessante gruppo di galassie, detto Quintetto di Stephan. Si tratta di un gruppo di galassie remote, quattro delle quali sono legate tra loro dalla forza di gravità, mentre la quinta si trova nella stessa zona soltanto per un gioco di prospettiva.
Il Quintetto di Stephan
Il Quintetto di Stephan

Per la mitologia greca Pegaso è il cavallo alato sorto dal sangue (mescolato con l'acqua del mare) della gorgone Medusa, decapitata da Perseo. Fu in sella a Pegaso che l'eroe Perseo liberò la principessa Andromeda, figlia di Cefeo re di Etiopia e di Cassiopea, e condannata da Poseidone ad essere divorata da un mostro marino (Ceto, ovvero la Balena), per poi sposarla.
Oggi la costellazione della Balena si trova a non grande distanza dal Pegaso: tra le due si trova la costellazione dei Pesci. Andromeda invece confina con il Pegaso (come abbiamo detto, la sua stella principale fa parte del quadrato di Pegaso). Oltre Andromeda si trova la costellazione del Perseo.
Perseo e Andromeda
Perseo e Andromeda
Copyright La Voce delle Stelle